A.S.S.C. Casal Monastero (RM) - Notizie: TAGLIO DELL’ERBA ALTA E SISTEMAZIONE NUOVE AREE VERDI A CASAL MONASTERO...
A.S.S.C. Casal Monastero (RM)
  Notizie     
« »
 

Visitatori
Visitatori Correnti : 47
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti

Iscritti
 Utenti: 776
Ultimo iscritto : jonnyghost
Lista
 
 Messaggi privati: 350
 
 Commenti: 1970
 
 Galleria immagini: 1005
 Immagini viste: 1768594
 
 Download: 371
 Totale scarichi: 63269
 
 Articoli: 18
 Pagine: 177
 Pagine lette: 320612
 
 Notizie: 819
 
 Sondaggi: 14
 
 Preferiti: 455379
 Siti visitati: 800944
 
 Post sui forum: 7762
 
 Libro degli ospiti: 6
 
 Eventi: 1

Foto Gallery

Photo Gallery
Biciclando 2012 - 4 (1420)



Link Utili
06 Blog (17467)
A.M.A. Roma (2936)
Abitare a Roma (3518)
ACEA S.p.A. (5357)
Aequa Roma (3028)
Agenzia delle Entrate (2070)
Ansa (3946)
Ass. Ruotalibera (2088)
ATAC (1971)
Bimbimbici (1793)
Centrale del Latte (2380)
Comitati della Tiburtina (2693)
Comune di Roma (4597)
Comuni.it (2556)
ENEL (2806)
FIAB (2912)
Il Messaggero (6944)
INPS (2909)
IV Municipio (Ex V) (5202)
La Repubblica (6817)
Leggo (5976)
Moduli.it (2956)
Muoversi a Roma (2471)
Naviga Roma (3217)
Parrocchia Sant'Enrico (3332)
Portale Automobilista (2790)
Poste Italiane (3628)
Provincia di Roma (2933)
Regione Lazio (4221)
ReTake Roma (2118)
Risorse per Roma (3681)
Roma Capitale (2162)
Roma Meteo (2712)
Roma Metropolitane (4615)
Roma nel Mondo (1991)
Roma Notizie (2453)
Roma Segreta (2653)
Roma Sparita (1485)
Roma SPQR (1958)
Roma Tiburtina (2866)
Roma Today (32384)
Roma Uno (2836)
Skyscrapercity (14176)
Telecom Italia (2856)
Tesori di Roma (2117)
Traffico G.R.A. (2549)

Browser Web

Sito ottimizzato per
 
 


 
TAGLIO DELL’ERBA ALTA E SISTEMAZIONE NUOVE AREE VERDI A CASAL MONASTERO...
Inserito il 24 luglio 2012 alle 10:44:00 da Administrator. IT - ASSC News

...FACCIAMO IL PUNTO DELLA SITUAZIONE.

In questi ultimi giorni di luglio siamo riusciti a fare in modo che alcune aree verdi del quartiere venissero curate, o almeno sfalciate, onde evitare la presenza di animali indesiderati o il verificarsi di incendi pericolosi e questo ci rende particolarmente felici perché un verde curato offre un aspetto sicuramente migliore a tutta la zona.
Infatti, dopo una lunga e complicata azione del Comitato, alcune aree incolte saranno finalmente sistemate a dovere e altre sono state inserite nella manutenzione ordinaria dagli uffici preposti.

E’ il caso, ad esempio, di quella striscia di terreno adiacente via di S. Alessandro, da via Poppea Sabina sino a via della Torre di Pratolungo, qui l’erba era diventata altissima e anche i passaggi pedonali erano totalmente sommersi dalle erbacce; quell’area sembrava dimenticata dall’ufficio giardini e dall’AMA, nonostante le numerose precedenti segnalazioni, ma la nostra consueta insistenza ha posto fine alla questione e convinto i responsabili a prenderla ufficialmente in carico, infatti, pochi giorni fa, è stata finalmente sfalciata e pulita dall’immondizia che i soliti incivili gettano nell’erba alta.
Una raccomandazione va fatta ai condomini che affacciano proprio su quest’area:
vi invitiamo a non gettate residui di potature o altro fogliame al di fuori della vostra recinzione, ciò impedisce una corretta pulizia con i macchinari dell’ufficio giardini, crea un habitat favorevole per gli animali selvatici (ratti e serpenti) e può aumentare il rischio d’incendio (pericoloso, oltre che punito con ammende salate).
Siamo poi riusciti a far tagliare l’erba anche nell’area verde situata alla fine di viale Eretum, la zona “ex ATER”; su quell’area, che è attualmente in consegna al Comitato, abbiamo ideato una proposta di progetto davvero interessante che speriamo venga accolta dagli uffici comunali; nel frattempo, con la gentile collaborazione del Consorzio realizzatore degli edifici di fronte, stiamo cercando di renderla fruibile ai cittadini almeno in via provvisoria e di tenerla più pulita possibile.
Un’altra nota positiva è arrivata proprio ieri, sono iniziati i lavori di sistemazione della zona a verde adiacente alla rampa di accesso al quartiere dal GRA, su via Belmonte in Sabina, dove prima regnavano canneti e sporcizia d’ogni genere ora ci saranno piantati tanti alberi e quella zona non sarà più un pessimo biglietto da vista per il nostro quartiere, ma una parte di quel nuovo “polmone verde” che si estende sino al vecchio casale (almeno fino all’arrivo del cantiere della Metro).
Avrete poi notato che, presso l’area del cosiddetto Parco del Serpente di via S. G. in Argentella, sono stati installati i pali dell’illuminazione pubblica, superando così uno degli ostacoli più difficili verso il completamento dell’area verde che, per essere terminata, manca ancora delle fontanelle a recupero d’acqua per l’irrigazione, dei giochi per i bambini e delle essenze arboree che, con ogni probabilità, saranno messe a dimora solo dopo l’estate.
C’è poi l’area verde alle spalle del Conad, quella tra il cantiere del nuovo asilo nido e il capolinea del 404, che è stata quasi completamente sfalciata e pulita; qui sono intervenuti i nostri “volontari del verde”, perché quella zona ancora incolta e abbandonata potrebbe essere utilizzata per la realizzazione degli “orti sociali” (abbiamo nuovamente chiesto la collaborazione del Municipio 5) ed essere, così, utilizzata e sistemata definitivamente.
I nostri “volontari del verde” hanno provveduto a tagliare l’erba anche in altre zone: nei due quadrati ai lati di via S. Alessandro, lungo il parcheggio dei taxi, sulla curva verso la centrale del latte ed anche in via Nomentum e in viale Eretum dove le piante infestanti avevano raggiunto dimensioni esagerate.
Senza dimenticare che hanno anche provveduto ad innaffiare le siepi e gli alberi che si trovano al centro e ai lati di via S. Alessandro (dove sono i bambini a cui quegli alberi sono intestati?).
Per quanto riguarda le aree verdi di via Elisea Savelli/via Crustumerium, pare che queste siano state consegnate all’ufficio giardini pochi giorni fa e quindi ora anche la pulizia dei cestini e dei vialetti dovrebbe avere una cadenza più regolare, sperando che i vandali cessino la loro opera di devastazione nei confronti dei giochi e delle panchine (quindi vigiliamo, vigiliamo, vigiliamo).
A proposito di giochi, il parco giochi di via Corniculum è stato utilizzato come gabinetto (e non solo) da qualche ignobile personaggio che non sappiamo come apostrofare e quindi è stato chiuso per precauzione dai vigili urbani chiamati da alcuni genitori. Ci dicono che l'AMA abbia già effettuato un intervento per rimuovere gli escrementi e pulire i giochi, ma noi vorremmo che il tutto venisse "sanificato e disinfettato a dovere" prima di riaprirlo ai bambini. Così ci siamo attivati e abbiamo chiamato il comando del 5° gruppo VV.UU. per capire a che punto fosse la situazione e a chi ci si dovesse rivolgere. Pare che gli stessi VV.UU. abbiano inviato una comunicazione scritta all'Ufficio Giardini, che ha in carico l'area, per avvisarli dell'accaduto. E così li abbiamo contattati telefonicamente anche noi del CdQ per sollecitare un intervento urgente da parte dell'ufficio preposto, sperando che nei prossimi giorni i giochi possano essere di nuovo agibili e riaperti al pubblico.
Con l’occasione, abbiamo anche richiesto una disinfestazione e una derattizzazione del quartiere agli organi competenti, ottenendo un’immediata risposta da parte dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Roma ed un successivo sopralluogo con un referente dell’AMA. Speriamo che ora seguano gli interventi richiesti.

Infine, per quanto riguarda la realizzazione del Parco Pubblico previsto alle spalle delle scuole e della chiesa, recentemente colpito da un incendio devastante, ad oltre due anni dalla sua approvazione non abbiamo ancora nessuna notizia in merito alla gara d’appalto. Questo inspiegabile ritardo pare sia dovuto ad ulteriori modifiche progettuali richieste da soggetti privati interessati all’uso delle strutture pubbliche previste all’interno del parco.
Ricordando che molte delle indicazioni progettuali approvate sono state fornite dallo scrivente CdQ (con esplicita nota di ringraziamento da parte del Sindaco per la partecipazione alla progettazione), lavoreremo sempre in maniera collaborativa e trasparente affinché nell’esecuzione del parco non prevalgano gli interessi personali sull’uso della collettività.

Chiunque volesse collaborare con il CdQ per la manutenzione dei giochi, dei parchi, del verde o dell’ambiente in generale può scriverci qui sul sito o recarsi presso la nostra sede aperta il venerdì ed il sabato e sarà sempre il benvenuto!

A.S.S.C. Casal Monastero
Il Direttivo dei Sempre Attivi

Allegati: Foto 1 - 2 - 3

Letto : 2952 | Torna indietro

Condividi l'articolo nei Social Network


Giudica la notizia
  • Attualmente 2,9/5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Media: 2,9 su 5 - Voti espressi: 741


Commenti
23 Commenti
Inserito il 24 luglio 2012 alle 12:56:27 da scozia.  0/5
 
E' vero, il canneto adiacente la rampa d'accesso alla zona non era il massimo ma era comunque una barriera antirumore ecologica e a costo zero. Ad oggi non si può più dormire con la finestra aperta da quel lato per il rumore delle auto. Non sempre ciò che è bello risulta altrettanto utile. Spero che gli alberi che vi verranno piantati diano lo stesso risultato anche se ne dubito. Ringrazio comunque il comitato per quanto a fatto e per quanto fa. Buona giornata!!!
Inserito il 24 luglio 2012 alle 13:18:07 da scozia.  0/5
 
Scusate mi sono perso l'H
Inserito il 24 luglio 2012 alle 19:12:16 da Dananp.  0/5
 
A chi abita a ridosso della rampa di accesso il canneto fungeva da barriera naturale antirumore. Ora noi siamo costretti a dormire con le finestre chiuse, gli alberi non potranno produrre il medesimo effetto. Le barriere antirumore sulla rampa non sono mai state installate nonostante ce ne fosse la medesima necessità del tratto successivo dove invece sono state collocate ormai da diversi anni. Sinceramente sono molto deluso da questo intervento e dal non aver mai potuto vedere le barriere installate nel tratto di fronte casa mia.
Inserito il 24 luglio 2012 alle 19:19:55 da arturo.  0/5
 
Gli alberi produrranno il medesimo effetto e non solo, saranno molto più gradevoli. L'intervento andava fatto, quel canneto era una indecenza ed un pessimo biglietto da visita per tutto il quartiere. Grazie.
Inserito il 24 luglio 2012 alle 20:12:22 da marcom.  0/5
 
Ottimo!
se poi, come chiediamo da anni, venissero installate anche le barriere antirumore allora sarebbe perfetto.
Inserito il 24 luglio 2012 alle 22:49:25 da colams.  0/5
 
complimenti per la pulizia ! Il quartiere così è tutta un altra cosa, vorrei organizzare una giornatina con qualche volontario per pulire anche il bordo dei marciapiedi.. ci risentiamo..
Inserito il 25 luglio 2012 alle 13:53:05 da Dananp.  0/5
 
Il canneto era vegetazione spontanea non rappresentava un indecenza, semmai lo era l'immondizia abbandonata sul lato della rampa.
Gli alberi non produrranno lo stesso effetto perchè sono decisamente più radi, mentre il canneto formava una vera e propria barriera.
Per curiosità, in che tratto di Casal Monastero abiti Arturo?
Inserito il 25 luglio 2012 alle 15:43:51 da arturo.  0/5
 
Ciao Danap ho appena preso casa in zona e sono vicino alla centrale. Davanti alla centrale ci sono degli eucalipti sono alberi molto fitti con una crescita rapidissima si potrebbe mettere un filare di quelli dietro agli alberi che verranno piantati.
Inserito il 27 luglio 2012 alle 14:11:50 da loryvas.  0/5
 
Una pulizia così nell'accesso alla rampa non l'ho mai vista, finalmente! Abbiamo rischiato (come è accaduto un paio di anni fa) che bruciasse tutto. Spero solo che vengano rimosse e/o sostituite le tende ammuffite
Inserito il 27 luglio 2012 alle 14:52:25 da Dananp.  0/5
 
Arturo, gli alberi che dici tu andrebbero piantati subito e in maniera molto fitta.
A noi servono le barriere antirumore, per quanto mi riguarda questo dell'installazione delle barriere non è certamente un obbiettivo raggiunto, noi non ne abbiamo mai tratto i benefici come gli altri abitanti del quartiere.
Ripeto che è necessario richiedere l'installazione delle barriere anche sulla rampa.
Inserito il 27 luglio 2012 alle 14:58:41 da Dananp.  0/5
 
loryvas, premetto che le tende a cui fai riferimento non sono mie e non so esattamente a chi appartengano, ma penso che comunque la loro sostituzione non è un aspetto che possa riguardarti. Se vuoi posso recuperare i nomi dei propietari, farmi dare il numero del loro conto corrente così puoi fare un versamento di denaro allo scopo di fargli comprare delle nuove tende. Che ne dici?
Inserito il 27 luglio 2012 alle 15:04:58 da Dananp.  0/5
 
Non mi spiego comunque tutta questa attenzione sull'ordine e la pulizia della rampa di accesso andando anche a fare dei commenti sulla pulizia del palazzo adiacente, quando pochi metri prima della rampa si trova sulla propria destra una splendida centrale elettrica con tanto di stupende mura grigie allegramente affrescate con scritte di ogni tipo in perfetto stile periferia decadente della grande metropoli!
Quello si che è uno schifo e sicuramente ce lo terremo per sempre.
Inserito il 27 luglio 2012 alle 17:17:59 da loryvas.  0/5
 
@Danap
Su questo forum si esprimono pareri, non voglio fare i conti in tasca a nessuno, se si montano le tende, ne va fatta anche la manutenzione, come si fa ad es. per l'automobile alla quale gli italiani tengono tanto. A me fa rabbia la scritta sul muro, l'elettrodotto, l'immondizia abbandonata davanti ai cassonetti, tanto quanto un mozzicone di sigaretta gettato a terra da un incivile. Abito da 16 anni in questo quartiere, l'ho visto nascere mattone dopo mattone e purtroppo ho constatato che negli ultimi anni spesso gli sforzi di tanti, in primis del CDQ, vengono vanificati dall'ignoranza, dal menefreghismo e dall'assoluta mancanza del rispetto del bene pubblico. Che ne dici?
Inserito il 27 luglio 2012 alle 18:32:11 da Dananp.  0/5
 
Cosa c'entra l'automobile?? c'è chi si può permettere di manutenerla dal punto di vista estetico e chi no. Tutti devono invece manutenerla dal punto di vista meccanico.
Le tende rovinate è un aspetto che non deve interessare nessuno a parte eventualmente i proprietari.
Ripeto che l'ingresso al quartiere è deturpato da un orrendo elettrodotto, mi sembra però che nessuno abbia mai evidenziato questa cosa così prepotentemente...danno fastidio invece un canneto che è vegetazione spontanea e 2 tende rovinate!
Loryvas non so dove abiti tu ma a questo punto ho anche io il diritto a venire dalle parti del tuo palazzo per vedere quello che non soddisfa il mio gusto estetico e lamentarmene poi sul sito...
Inserito il 27 luglio 2012 alle 20:38:42 da loryvas.  0/5
 
L'automobile non è che un esempio per dire che molti hanno a cuore solo l'automobile, il calcio, la parabola e lo smartphone, tutto ciò che succede fuori dalla porta di casa non interessa. Le tende sono state nominate molte volte sul forum e, rileggi bene i molteplici post anche piuttosto datati, dell'elettrodotto se n'è sempre parlato e con il CDQ la rimozione di questo è uno degli obiettivi principali.
Concludo, esprimere pareri è legittimo e, fortunatamente ognuno ha una propria testa per pensare. Buona serata.
Inserito il 28 luglio 2012 alle 16:57:08 da Dananp.  0/5
 
Esprimere pareri è leggittimo, ma non lo è dare giudizi sulle abitazioni e sugli arredi altrui.
L'elettrodotto è composto anche dalla struttura che sorge all'ingresso del quartiere con mura di cemento grigio piene di scritte. Quella sicuramente non verrà mai rimossa, ma in fondo è proprio bella, davvero piacevole alla vista...direi che soddisfa a pieno il mio gusto estetico...mica come il canneto e le tende!!
Inserito il 29 luglio 2012 alle 13:01:34 da loryvas.  0/5
 
Sono assolutamente d'accordo con te relativamente al mostro di cemento imbrattato di scritte. Le tende, non sono arredi personali, si trovano sulla facciata condominiale, ossia un bene comune contraddistinto da specifiche forme e linee architettoniche e come tali impattano sul decoro urbano (norme e delibere vigenti). Non si tratta quindi di mero gusto estetico. Concludo qui, ci sono problemi molto più importanti che hanno priorità. Ti auguro Buona domenica.
Inserito il 30 luglio 2012 alle 10:59:02 da LiGaBuE.  0/5
 
Finalemnte!!!
Adesso speriamo in una rapida piantumazione di un adeguato numeto di alberi!

(@Danup...se le canne avessero preso fuoco come è successo in via S.Alessandro, lambendo macchine in sosta ed abitazioni di Via Castelchiodato, sono sicuro che la penseresti in maniera differente. Riguardo all'elettrodotto, vedo che sei scarsamente informato dalla battaglia che stiamo facendo da anni per abbattterlo)
Inserito il 30 luglio 2012 alle 17:36:47 da Dananp.  0/5
 
Ligabue, le canne non erano secche...quel che può prendere fuoco è eventualmente l'erba incolta secca. Non che per prevenire gli incendi si possa radere al suolo tutta la vegetazione esistente, vanno semplicemente manutenzionate le aree verdi che durante le stagione estiva si seccano, eliminando l'erba incolta e cespugli secchi.
Sul discorso elettrodotto ti sbagli perchè sono perfettamente informato sul progetto di interramento che ritengo interesserà solo l'eliminazione dei tralicci che passano in mezzo al quartiere con relativo interramento dei cavi da essi sostenuti...non credo proprio che verrà abbattuta ed interrata la struttura di cemento imbrattata di scritte a cui sto facendo riferimento.
Inserito il 30 luglio 2012 alle 17:52:01 da LiGaBuE.  0/5
 
La struttura in cemento è una centrale di trasformazione...il fatto che (SPERIAMO) venga interrato l'elettrodotto che attraversa il quartiere lo ritengo (quando avverrà) un passo importantissimo per il decoro generale, così come la manutenzione delle aree verdi.

Purtroppo si predica bene, ma poi si razzola male, visto che alla giornata della cortesia, sotto l'acqua, c'erano i soliti "noti" a cercare di sistemare il parco di Elisea Savelli [lo]
Inserito il 31 luglio 2012 alle 13:29:23 da Dananp.  0/5
 
La struttura in cemento quindi non verrà mai eliminata, questo è praticamente certo.
Qualunque sistemazione dell'area adiacente alla rampa non doveva in ogni caso interessare il canneto...resta il fatto che per chi abita nei pressi l'inquinamento acustico si è moltiplicato, costringendo in pratica a dormire con le finestre chiuse nonostante il caldo intenso di questi giorni.
Ribadisco la necessità dell'installazione delle barriere antirumore sulla rampa di accesso al quartiere.
Inserito il 31 luglio 2012 alle 14:38:02 da Alessandro.  0/5
 
Come sapete, da sempre il Comitato cerca di migliorare "anche" esteticamente il quartiere e per questo motivo abbiamo chiesto ai referenti degli uffici che stavano effettuando il rimboschimento della zona tra la centrale elettrica e lo sfasciacarrozze, di intervenire anche in quell'area - destinata a verde pubblico - che rappresenta l'accesso principale al quartiere.
Un'area da sempre abbandonata, che però meritava di essere sistemata a dovere (convincerli non è stato facile, ve lo assicuriamo!!!).
A volte, certo, il miglioramento del quartiere passa anche attraverso qualche piccolo sacrificio, come in questo caso del rumore stradale.
Se però, come abbiamo richiesto e ci è stato assicurato, l'effetto che si otterrà sarà piacevole allo sguardo ed efficace dal punto di vista dell'abbattimento del rumore, allora ne sarà davvero valsa la pena!
Diamo quindi il tempo di mettere a dimora le piante e poi giudicheremo il risultato finale (considerate che, per contratto, l'impresa esecutrice deve fornire la garanzia di attecchimento e l'obbligo di annaffiamento per due anni).
Intanto l'area è già visibilmente migliorata, senza tutte le erbacce, le canne, i rovi e l'immondizia stratificata da anni d'incuria, sarà più difficile che vi si annidino animali indesiderati quali topi e serpenti, spesso avvistati negli appartamenti del piano terra.
Tenere quell'area nello stato in cui si trovava in precedenza non era davvero più possibile, sia per le critiche condizioni igieniche, sia per il rischio d'incendio.
Esiste, peraltro, un progetto redatto dal Comune di Roma nel 2006, per la realizzazione di una pista ciclabile che passa sempre in quella zona e che consentirebbe il famoso collegamento con il quartiere di Torraccia.
Noi del CdQ lo abbiamo nuovamente "proposto e caldeggiato" all'interno del nuovo piano della ciclabilità approvato recentemente dalla Giunta Comunale e sembra sia stato accettato, ora speriamo solo che venga attuato senza dover attendere altri 6 anni.
Un'ultima considerazione riguarda la Centrale Elettrica; certamente questa non sarà dismessa, neanche con l'interramento degli elettrodotti, anche perchè, senza quella stazione, noi e diversi altri quartieri limitrofi, saremmo senza corrente.
Però possiamo migliorare anche quella! Almeno dal punto di vista estetico, infatti, abbiamo un'idea in testa che prevede il coinvolgimento dei tanti bambini del quartiere, per rendere quel muro - oggi grigio e anonimo - una bellissima opera d'arte di benvenuto che identificherà il nostro quartiere.
Vi sveleremo il nostro progetto a settembre, alla prossima assemblea pubblica.
Buona estate a tutti.
Saluti
Inserito il 01 agosto 2012 alle 15:36:58 da westham.  0/5
 
Nel frattempo anche il 2012 è ormai trascorso e gli elettrodotti sono sempre li..sono cmq fiducioso le elezioni si avvicinano e magari in prossimità della primavera qualche buon politico potrà vantarsi dell'inizio dei lavori..

 
Log in
Username
Password
Memorizza i tuoi dati:

Seguici su Facebook

Scrivere al Comitato

E-Mail


E-Mail Certificata (PEC)


Form di Contatto


Social Network


Decoro Urbano

Lavori in corso

Progetti:

 ADSL

 Aree Verdi

 B. Antirumore

 Centrale del Latte

 Elettrodotti

 Linee ATAC

 Piano di Zona

 Pista Ciclabile

 Scuole

 TPL e Metro B

 Viabilità


Notizie Varie

Direttivo:
 Assemblea 2015
 Assemblea 2014
 Assemblea 2012
 Assemblea 2010
 Assemblea 2009

Iniziative Speciali:
 Guerrilla Gardening

Laboratorio V:
 Emerg. Periferia
 Varie

Succede a Roma:
 Iniziative culturali

Concorsi:
 100 Parole
 Tutti fotografi

Casal Monastero sul Web:
 Wikipedia Link esterno


Meteo


Dettaglio


Statistiche

 

Html CSS Valido! CC MySQL

©2005 - 2015 A.S.S.C. Casal Monastero - Via Poppea Sabina 71 - 00131 Roma - P. IVA: IT97157230588 - Orario: Venerdì / Sabato dalle 17.00 alle 19.00
Note legali - Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7 da Massimo Moretti - Per problemi al sito contattate il Webmaster