A.S.S.C. Casal Monastero (RM) - Notizie: ROMA, INCENDIO ALLA CENTRALE DEL LATTE: LA POLIZIA INDAGA, STOP ALLA PRODUZIONE.
A.S.S.C. Casal Monastero (RM)
  Notizie     
« »
 

Visitatori
Visitatori Correnti : 38
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti

Iscritti
 Utenti: 776
Ultimo iscritto : jonnyghost
Lista
 
 Messaggi privati: 350
 
 Commenti: 1970
 
 Galleria immagini: 1005
 Immagini viste: 1768617
 
 Download: 371
 Totale scarichi: 63269
 
 Articoli: 18
 Pagine: 177
 Pagine lette: 320617
 
 Notizie: 819
 
 Sondaggi: 14
 
 Preferiti: 455580
 Siti visitati: 801180
 
 Post sui forum: 7762
 
 Libro degli ospiti: 6
 
 Eventi: 1

Foto Gallery

Photo Gallery
ReTake CM - 466 (540)



Link Utili
06 Blog (17467)
A.M.A. Roma (2936)
Abitare a Roma (3518)
ACEA S.p.A. (5357)
Aequa Roma (3028)
Agenzia delle Entrate (2070)
Ansa (3946)
Ass. Ruotalibera (2088)
ATAC (1971)
Bimbimbici (1793)
Centrale del Latte (2380)
Comitati della Tiburtina (2693)
Comune di Roma (4597)
Comuni.it (2556)
ENEL (2806)
FIAB (2912)
Il Messaggero (6944)
INPS (2909)
IV Municipio (Ex V) (5202)
La Repubblica (6817)
Leggo (5976)
Moduli.it (2956)
Muoversi a Roma (2471)
Naviga Roma (3217)
Parrocchia Sant'Enrico (3332)
Portale Automobilista (2790)
Poste Italiane (3628)
Provincia di Roma (2933)
Regione Lazio (4221)
ReTake Roma (2118)
Risorse per Roma (3682)
Roma Capitale (2162)
Roma Meteo (2712)
Roma Metropolitane (4615)
Roma nel Mondo (1991)
Roma Notizie (2453)
Roma Segreta (2653)
Roma Sparita (1485)
Roma SPQR (1958)
Roma Tiburtina (2866)
Roma Today (32384)
Roma Uno (2836)
Skyscrapercity (14176)
Telecom Italia (2856)
Tesori di Roma (2117)
Traffico G.R.A. (2549)

Browser Web

Sito ottimizzato per
 
 


 
ROMA, INCENDIO ALLA CENTRALE DEL LATTE: LA POLIZIA INDAGA, STOP ALLA PRODUZIONE.
Inserito il 08 agosto 2010 alle 15:04:00 da Administrator. IT - ASSC News
Indirizzo sito : Il Messaggero


Tra le cause non si escludono dolo e ritardo nella richiesta di soccorsi. Preoccupati gli abitanti di Casal Monastero.

ROMA (7 agosto) - L'imponente incendio che ieri ha distrutto uno dei capannoni della Centrale del Latte di Roma a Casal Monastero ed invaso tutti i settori della fabbrica di denso fumo nero, sprigionato dalle casse di plastica bruciate, ha bloccato la produzione dello stabilimento.

Stop produzione. La Parmalat ha fatto sapere che il latte laziale sarà però lavorato in altri stabilimenti dell'azienda, i più vicini sono quelli in provincia di Caserta e Parma, per garantire lo stesso la fornitura. «L'obiettivo - affermano dalla Parmalat - è ridurre al minimo il disagio per i consumatori, ai quali vogliamo garantire il reperimento del latte a marchio Centrale del Latte di Roma, la cui materia prima di origine continuerà ad essere laziale, negli abituali punti di vendita. Vogliamo anche rassicurare i nostri allevatori sul fatto che provvederemo, come sempre, al ritiro della materia prima».

Indagini sulle cause. Per ora le cause rimangono imprecisate, ma tra le ipotesi investigative non si esclude il dolo o un ritardo nella richiesta di soccorso da parte della vigilanza interna. «La polizia scientifica sta indagando ed anche se non sono stati trovati inneschi, cosa difficile in un incendio di così grandi dimensioni e con la presenza di tanto legno e plastica, è ovvio che non si possa escludere il dolo - ha spiegato il comandante provinciale dei vigili del fuoco di Roma Massimo Gaddini - anche se tra le ipotesi ci potrebbe essere anche un ritardo nella richiesta di soccorsi». Sono stati, infatti, trovati molti idranti utilizzati dalla vigilanza interna. «Dalla chiamata al nostro arrivo - ha aggiunto il comandante - sono trascorsi soltanto sei minuti, ma al nostro arrivo l'incendio era già molto diffuso».

Alle operazioni hanno partecipato 35 vigili del fuoco e uomini della Protezione civile che hanno lavorato dalle 19.45 fino stamani alle 11.30. «Il nostro obiettivo era evitare che le fiamme arrivassero - ha aggiunto Gaddini - dove c'era la presenza di ammoniaca ed acido cloridrico e ci siamo riusciti. Le fiamme hanno interessato un'area di 2.700 metri quadrati, quella relativa agli imballaggi, mentre la parte della produzione è stata invasa dal denso fumo».

Preoccupazione a Casal Monastero. E' stata espressa da allevatori e residenti di Casal Monastero. «È necessario fare chiarezza al più presto - afferma il presidente di Confagricoltura Roma Massimiliano Giansanti - sulla natura dell'incendio che rischia di causare enormi danni alle aziende zootecniche romane». Per il presidente del Comitato di quartiere Casal Monastero Alessandro Zaghini, «non è la prima volta che nello stabilimento avviene un incendio. Da anni chiediamo più controlli perchè la Centrale del latte oltre ai rumori e agli odori sgradevoli che diffonde nell'aria ospita al suo interno materiali potenzialmente pericolosi per la salute pubblica come soda e ammoniaca».

Dai bar della capitale corsa ai supermercati. Una corsa ai supermarket per continuare a lavorare normalmente e affrontare anche la giornata di domani quando i negozi di generi alimentari saranno chiusi. «Ci siamo dovuti arrangiare - ha detto una dipendente di un bar in Galleria Alberto Sordi - siamo stati avvisati questa mattina presto e siamo andati subito a rifornirci di latte sia da altri fornitori che dai market qui vicino. Per quanto ne sappia lunedì dovrebbe tornare tutto alla normalità». «Siamo stati colti alla sprovvista - ha raccontato la titolare di un bar in zona Nomentano - di solito la mattina quando apriamo c'è sempre il ragazzo che ci consegna il latte mentre oggi non si è visto nessuno. Un po' di latte già lo avevamo ma siamo andati al supermercato qui vicino per comprarne altro, circa una ventina di litri, per affrontare la giornata di domani».

© Tutti i diritti riservati de Il Messaggero

Letto : 5364 | Torna indietro

Condividi l'articolo nei Social Network


Giudica la notizia
  • Attualmente 2,8/5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Media: 2,8 su 5 - Voti espressi: 743


Commenti
4 Commenti
Inserito il 09 agosto 2010 alle 14:48:15 da marcom.  0/5
 
nel frattempo la puzza serale (ore 23) e notturna (ore 2:30) continua ad essere una costante, una di quelle certezze che va oltre le stagioni, che oramai non sono piu' le stesse...
Inserito il 09 agosto 2010 alle 17:23:12 da LiGaBuE.  0/5
 
si infatti....la produzione non c'è...ma la puzza invcece è una COSTANTE!
Inserito il 10 agosto 2010 alle 10:38:54 da steu.  0/5
 
vuoi vedere che non era solo la centrale del latte a "puzzare"?????????????????????????? [!?!]
Inserito il 10 agosto 2010 alle 16:39:28 da marcom.  0/5
 
non e' da escludere, pero' credo che con la produzione ferma la manutenzione del depuratore e' ancora piu' ferma e noi ci respiriamo lo schifo, sperando che, tra qualche anno, non si scopra che fa anche male alla salute
):(

 
Log in
Username
Password
Memorizza i tuoi dati:

Seguici su Facebook

Scrivere al Comitato

E-Mail


E-Mail Certificata (PEC)


Form di Contatto


Social Network


Decoro Urbano

Lavori in corso

Progetti:

 ADSL

 Aree Verdi

 B. Antirumore

 Centrale del Latte

 Elettrodotti

 Linee ATAC

 Piano di Zona

 Pista Ciclabile

 Scuole

 TPL e Metro B

 Viabilità


Notizie Varie

Direttivo:
 Assemblea 2015
 Assemblea 2014
 Assemblea 2012
 Assemblea 2010
 Assemblea 2009

Iniziative Speciali:
 Guerrilla Gardening

Laboratorio V:
 Emerg. Periferia
 Varie

Succede a Roma:
 Iniziative culturali

Concorsi:
 100 Parole
 Tutti fotografi

Casal Monastero sul Web:
 Wikipedia Link esterno


Meteo


Dettaglio


Statistiche

 

Html CSS Valido! CC MySQL

©2005 - 2015 A.S.S.C. Casal Monastero - Via Poppea Sabina 71 - 00131 Roma - P. IVA: IT97157230588 - Orario: Venerdì / Sabato dalle 17.00 alle 19.00
Note legali - Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7 da Massimo Moretti - Per problemi al sito contattate il Webmaster