A.S.S.C. Casal Monastero (RM) - Notizie: TRASPORTO PUBBLICO: DUE OTTIME NOTIZIE PER I CITTADINI DI CASALMONASTERO
A.S.S.C. Casal Monastero (RM)
  Notizie     
« »
 

Visitatori
Visitatori Correnti : 9
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti

Iscritti
 Utenti: 776
Ultimo iscritto : jonnyghost
Lista
 
 Messaggi privati: 350
 
 Commenti: 1970
 
 Galleria immagini: 1005
 Immagini viste: 1711877
 
 Download: 371
 Totale scarichi: 62201
 
 Articoli: 18
 Pagine: 177
 Pagine lette: 318039
 
 Notizie: 856
 
 Sondaggi: 14
 
 Preferiti: 144189
 Siti visitati: 404216
 
 Post sui forum: 7762
 
 Libro degli ospiti: 6
 
 Eventi: 1

Foto Gallery

Photo Gallery
ReTake CM - 55 (764)



Link Utili
06 Blog (17458)
A.M.A. Roma (2878)
Abitare a Roma (3485)
ACEA S.p.A. (5350)
Aequa Roma (2967)
Agenzia delle Entrate (2057)
Ansa (3932)
Ass. Ruotalibera (2032)
ATAC (1958)
Bimbimbici (1777)
Centrale del Latte (2369)
Comitati della Tiburtina (2678)
Comune di Roma (4585)
Comuni.it (2542)
ENEL (2774)
FIAB (2897)
Il Messaggero (6928)
INPS (2891)
IV Municipio (Ex V) (5187)
La Repubblica (6799)
Leggo (5960)
Moduli.it (2942)
Muoversi a Roma (2458)
Naviga Roma (3164)
Parrocchia Sant'Enrico (3319)
Portale Automobilista (2778)
Poste Italiane (3620)
Provincia di Roma (2921)
Regione Lazio (4210)
ReTake Roma (2012)
Risorse per Roma (3587)
Roma Capitale (2098)
Roma Meteo (2699)
Roma Metropolitane (4598)
Roma nel Mondo (1978)
Roma Notizie (2430)
Roma Segreta (2585)
Roma Sparita (1437)
Roma SPQR (1948)
Roma Tiburtina (2859)
Roma Today (32326)
Roma Uno (2794)
Skyscrapercity (14119)
Telecom Italia (2850)
Tesori di Roma (2066)
Traffico G.R.A. (2538)

Browser Web

Sito ottimizzato per
 
 


 
TRASPORTO PUBBLICO: DUE OTTIME NOTIZIE PER I CITTADINI DI CASALMONASTERO
Inserito il 19 febbraio 2007 alle 20:28:00 da Administrator. IT - ASSC News

Resoconto della riunione tenutasi in data 13 febbraio u.s. presso l'Assessorato alle Politiche della Mobilità del Comune di Roma, unitamente al personale della società ATAC, del VII Dipartimento, del Municipio V e del Laboratorio 5.

Parte 1) - Trasporto su gomma (404 e 344)
Parte 2) - Trasporto su ferro (Prolungamento Metro B)

PARTE 1)
L’incontro verteva sulla necessità di trovare idonee soluzioni alle note problematiche del trasporto pubblico della zona, più volte segnalate dai diversi Comitati e dal Laboratorio 5, ovvero:
1. miglioramento delle attuali linee e loro potenziamento (in particolare il 404);
2. rivisitazione complessiva delle stesse ed eventuale predisposizione di nuove corse (prolungamento 344);
3. definizione dei tempi d’installazione delle pensiline per l’attesa passeggeri.

Nella circostanza veniva comunicato ai presenti che, come ogni anno, anche nel 2007 l’ATAC disporrà di risorse per istituire, e/o prolungare, nuove linee di trasporto pubblico, per una percorrenza pari ad 1 milione di chilometri, per l’intera città di Roma.

I referenti degli Uffici intervenuti, comunicavano quanto segue:

Linea 404
Al fine di risolvere i noti disservizi, l’ATAC ha finalmente provveduto ad aggiungere, già dal 29 gennaio, due vetture in più sulla linea (per un totale di cinque) e, nel contempo, a ridurre a zero il tempo di sosta al capolinea di via S. G. in Argentella. Siamo particolarmente soddisfatti perché questo accorgimento, ottenuto anche grazie alla nostra perseveranza, dovrebbe rappresentare la soluzione ai notevoli disagi sinora subiti dagli utenti di questa linea.

Linea 444
Saranno costantemente monitorati i tempi di percorrenza e le relative attese alle fermate.

Linea 163
Nonostante la favorevole risoluzione del V Municipio, non verrà ripristinata la linea 163 feriale.

Linea 344
A tal proposito occorre fare delle premesse:
- Nei precedenti incontri, risalenti ai mesi di marzo e aprile scorsi, era stato concordato, anche con la presidenza dell’ATAC, che entro l’anno 2006 si sarebbe provveduto a realizzare il prolungamento della linea bus 344 “a lambire” i due piani di zona di Torraccia e Casal Monastero (risorse finanziarie permettendo), per reperire - in una fase successiva (2007 ?) - i fondi necessari affinché questa stessa linea attraversi, e quindi possa poi “collegare” tra loro, i due quartieri.
- L’applicazione della soluzione “a lambire” i due quartieri, benché relativa ad un tratto di poche centinaia di metri, richiede l’utilizzo di risorse per 100.000 Km l’anno, a fronte di 1 milione di Km a disposizione per tutto il territorio comunale (il 10% !!!).
Ciò premesso:
A parziale accoglimento delle nostre richieste, ci è stata invece proposta una “PROVA”.
Ovvero, prolungare la linea 344 “a lambire”, ma utilizzando risorse non sufficienti (50/70.000 Km) per lasciare inalterati gli attuali passaggi del bus.
Appare evidente che tale soluzione andrebbe sì a servire una parte del territorio - (Torraccia e Casal Monastero) attualmente sprovviste di collegamenti con la zona Nomentana – ma a scapito degli attuali utenti della linea.
Va, inoltre, evidenziato che l’ATAC ha già ottenuto i benestare dei due Municipi interessati IV° e V°.
Siamo consapevoli che si tratta di una soluzione “ridotta”, che corrisponde solo parzialmente con quelle che erano, e sono ancora, le richieste dei cittadini che rappresentiamo e le proposte fatte dalla stessa Azienda.

Nei prossimi giorni ci incontreremo con gli altri referenti del Laboratorio 5, per valutare l’efficacia della soluzione prospettata, cercando di evitare che quella che sembrava una miglioria del trasporto pubblico non si tramuti in un nuovo disservizio per l’attuale utenza del 344.

Cercheremo di portarvi, tempestivamente, a conoscenza delle decisioni assunte in tal senso.

A margine della riunione, i referenti del Laboratorio 5, proponevano inoltre:
• la dislocazione del Capolinea del 404 da via S.G. Argentella al piazzale dei Taxi (Troilo il Grande);
• la realizzazione di almeno una fermata della linea 308 a Torraccia, da effettuare nei pressi di via Menichella/via Cappi (seguirà sopralluogo con ATAC e Dip. VII);
• la possibilità di utilizzare - solo per il transito del trasporto pubblico - via Majetti/via Bartolo Longo (seguirà sopralluogo) al fine di evitare una parte della via Tiburtina oberata dall’eccessivo traffico (riducendo i tempi di percorrenza delle vetture e quindi i tempi di attesa dell’utenza alle fermate).


PARTE 2)
IMPORTANTE AGGIORNAMENTO SULLA METROPOLITANA

Per quanto riguarda il progetto per il prolungamento della Metropolitana linea B tratta Rebibbia – Casal Monastero, L’Assessorato rende noto che nell’approvazione del bilancio Capitolino 2007/2009, il Dipartimento VII - Politiche della Mobilità - ha destinato circa 195 milioni di euro (€ 195.524.080,00) per il suo finanziamento.

Prolungamento Metropolitana linea B tratta Rebibbia - Casal Monastero
ANNO FINANZIAMENTO
2007 € 5.000.000,00 + € 3.684.000,00
2008 € 53.420.000,00
2009 € 123.420.000,00

Da non dimenticare che lo stesso Comune aveva già stanziato per tale opera circa 25 milioni di euro, mentre la Regione Lazio si è impegnata per circa 99 milioni di euro.
Su richiesta dei presenti, venivano fornite rassicurazioni (salvo imprevisti) sull’ultimazione del progetto definitivo per il mese di luglio p.v. da parte della società “C. Lotti & Associati S.p.a. – Società di Ingegneria” incaricata della progettazione.
Lo stesso progetto potrebbe andare in gara (appalto integrato) alla fine dell’anno corrente.

Senza ombra di dubbio tale sforzo economico costituisce un concreto impegno dell’Amministrazione Capitolina per la realizzazione dell’infrastruttura, risposta che, come Laboratorio 5 chiedevamo da tempo (vedi incontro pubblico organizzato il 3 dicembre 2006)

Ora, per ottenere i restanti 120 milioni di euro mancanti, con il sostegno dei cittadini, dovremo mostrarci come parte attiva nei confronti del Governo, affinché si raggiungano i 450 milioni necessari a realizzare questo nostro “SOGNO”.

Letto : 5532 | Torna indietro

Condividi l'articolo nei Social Network


Giudica la notizia
  • Attualmente 2,9/5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Media: 2,9 su 5 - Voti espressi: 624


Commenti
13 Commenti
Inserito il 20 febbraio 2007 alle 08:51:24 da Robbo.  0/5
 
Premettendo, con un po' di timore scaramantico, che ho notato un miglioramento nel servizio del 404 volevo sottoporre al CdQ due considerazioni:
- Perdonatemi ma non ho afferrato bene tutta la disamina sul 344: insomma lo avremo o no? Se si quale sarà la frequenza?
- Ho fatto due calcoli e i finanziamenti spalmati nei tre anni non ammontano a € 195.524.080,00 ma a €185.524.000,00.
Inserito il 20 febbraio 2007 alle 09:05:25 da giancarla.  0/5
 
Scusami, ma anche io non ho ben capito la proposta "prova" per prolungare il 344. [lo]
Inserito il 20 febbraio 2007 alle 09:23:29 da birichino.  0/5
 
In merito al punto 2) ultima frase: cosa significa "... dovremo mostrarci come parte attiva nei confronti del Governo ...".
Non facciamo dimenticare a questi "Signori pagati lautemente con soldi dei contribuenti elettori e non", sono dei "dipendenti pubblici", quindi sono loro che devono mostrarsi "parte attiva" nei confronti dei cittadini.
Inserito il 20 febbraio 2007 alle 10:36:46 da Robbo.  0/5
 
Birichino hai ragionissima.
Inserito il 20 febbraio 2007 alle 15:52:41 da Alessandro.  0/5
 
in risposta ai precedenti:
1)gli utenti del 404 dovranno, cortesemente, informarci nel caso riscontrassero eventuali defezioni nei passaggi del 404;
2)noi il 344 lo vorremmo proprio! lo abbiamo proposto un anno fa e lo confermiamo ora, senza indugi, ma dobbiamo valutare anche l'entità dei disagi che questo prolungamento apporterà agli utenti degli altri quartieri;
3)hai ragione, nel copiare gli importi c'è stata una defezione, sarà stata l'emozione procurata dalla notizia, comunque confermiamo il totale e la notizia in tutta la sua importanza;
4)caro birichino, tutti sanno che quelli che tu chiami "dipendenti pubblici" hanno la tendenza a "trascurare" le cose che invece a noi appaiono di primaria importanza. Per questo l'attività del Comitato, unita al sostegno ed alla presenza dei cittadini, è determinante per ricordargli anche le nostre necessità, perchè, miei cari, in italia e a Roma non ci siamo solo noi!
E se anche voi avete a cuore le sorti del NOSTRO quartiere non dobbiamo fare altro che .......partecipare e dire la nostra, ad alta voce!
Saluti a tutti.
Il Presidente dell'A.S.S.C.
Inserito il 22 febbraio 2007 alle 09:32:03 da birichino.  0/5
 
Caro Alessandro,
per fare capire a "questa classe di potere" non "classe politica" che deve occuparsi degli interessi della collettività e non dei propri o di quelli dello sponsor elettorale o di quelli di partito, basta non andare a votare (basta con il meno peggio, con il male minore, sono tutti quanti il peggio, il male). Io sono per il bene assoluto. La dimostrazione sta in ciò che è successo ieri al Senato, destra o sinistra non cambia niente perchè tutti fanno capo agli stessi interessi. Purtroppo l'85% degli italiani (te compreso) non capisce niente di politica, e non si rende che non "funziona in c...", fin quando non viene colpito personalmente - la politica è una cosa seria, non una mera disputa di campanile - deve occuparsi dei problemi reali della gente, deve saper rispondere alle richieste della gente, deve essere responsabilie nei confronti della gente, deve saper far rispettare la legalità ecc... Vieni anche tu tra il 15% della gente onesta e realisticamente cosciente che la nostra Italia sta andando a rotoli, che da 62 anni siamo schiavi dell'Impero, che da secoli facciamo quello che vuole la Chiesa, e che da sempre la gente per bene e socialmente debole è sempre succube del padrone.
Apri gli occhi....
Questi "...cari...dipendenti" (compresi quelli locali), devono andare tutti a casa per occuparsi di altro che non nuocia a nessuno e per non gravare ulteriormente sulla pelle del contribuente.
Inserito il 22 febbraio 2007 alle 11:25:08 da marcom.  0/5
 
Caro Birichino,
forse appartengo all'85% che a tuo vedere non capisce la politica ma i tuoi discorsi non mi sembrano ne coerenti ne efficaci: non andando a votare non si ottiene il bene assoluto anzi si delega completamente chi ha interesse di non cambiare il sistema.
Quanto accaduto ieri al senato dimostra l'opposto di quanto tu dici: bastano pochissimi elementi che guardano i propri interessi piuttosto che quelli della collettivita' per pregiudicare il lavoro di molti e questo a prescindere dalla qualita' del lavoro svolto...
Inserito il 22 febbraio 2007 alle 17:50:00 da federico.  0/5
 
Carissimo birichino,
noi non ci conosciamo. Sono Federico (non è un nickname è il mio vero nome) e con Alessandro collaboriamo ormai da più di un anno nel Laboratorio 5, affinché la qualità della vita (di tutti noi) nei nostri Quartieri migliori. Lavoriamo per la volontà di operare del bene, per rivendicare dei giusti diritti. Sicuramente non per interessi personali, mi auguro che questo sia palese.

Vedi birichino,
concordo con te. Le cose che oggi scrivi, io ed Alessandro c’è le siamo dette tantissime volte….. oramai da tempo.
Tuttavia, siamo giunti – almeno io – alla conclusione che in questo mondo siamo tutti dipendenti….. e sì, caro birichino, tutti dipendiamo da qualcuno……...nel bene e nel male.
Desidererei aggiungere che oggigiorno nessuno dice nulla di nuovo, non si apporta nulla che non sia già stato detto e scritto.
L’unica cosa da fare allora è quella di mettere in pratica nel migliore dei modi e con tutta la nostra forza volontà ciò che già conosciamo….. per il solo bene dei nostri concittadini.
Operare ….tutti, …….. insieme…. .
Anch’io desidererei essere come tu dici: nella lotta o si vince o si perde, la vittoria o la sconfitta, ……mai il compromesso.

Però bisogna lottare… cosa che, ne sono sicuro, tu farai.
Il non fare…….. l’essere e restare inermi ………. potrebbe essere, tuttavia, sinonimo di compromesso……….
Per questo sarò ben felice di conoscerti e lavorare insieme per ……..migliorare anche quel poco i nostri quartieri……… senza pretendere nulla in cambio.

Di sicuro è più semplice sfogare le proprie frustrazioni in un sito e perlopiù protetti da un nickname , cosa che - sono sicuro - non può essere riferita a te, ……..
hai ragione il mondo è pieno di immondizia ……. allora bisogna metterci la faccia ed insieme rimboccarsi le maniche ……… inizialmente solo per raccogliere le cartacce, ………poi, se saremo tanti, potremmo iniziare anche a spalare la …………….ma, come ci hanno insegnato dobbiamo …..discernere l’ingiustizia dall’ingiusto, perseguire l’errore, no l’errante.

Caro birichino,
le persone come Alessandro, che sicuramente come tutti noi commettono errori, vanno aiutate, affiancate, coadiuvate….e perché no, anche criticate …..per questo spero di trovarti presto vicino a noi…….

…….forse non cambieremo il mondo………. forse non riusciremo ad alleviare le nostre sofferenze e rendere migliore la nostra vita e quella degli altri, di chi ci sta vicino…..ma almeno …….ci abbiamo provato………


«Quello che noi facciamo è solo una goccia nell'oceano, ma se non lo facessimo l'oceano avrebbe una goccia in meno.»
Madre Teresa di Calcutta
Inserito il 23 febbraio 2007 alle 10:33:57 da Robbo.  0/5
 
Sono contento che Birichino abbia aperto questa discussione che a me sta molto a cuore. Non ha tutti i torti quando chiama (mutuando da Beppe Grillo) i politici dipendenti pagati da noi. In effetti lo sono, e profumatamente anche (non a caso che se riescono a svoltare almeno la metà di una legislatura hanno la pernsione a vita). Perché debbono essere sempre i cittadini ad aggiustare le loro storture? Perché la sola componente sociale che abbia una dignità sia la società civile? Faccio un esempio: ho indiviuato una discarica abusiva con rifiuti pericolosi al Parco di Aguzzano. Ho segnalato la cosa alle autorità competenti e ancora sta là.
Si dice Roma è grande e i problemi sono tanti....ma il decentramento amministrativo a che serve? Solo a creare trampolini di lancio per i politici di domani? Non c'è un servizio giardini che si occupa di questo? Si dice che la gestione è difficile, ma se allora era facile lo facevo io......
Inserito il 02 marzo 2007 alle 15:54:59 da birichino.  0/5
 
Caro Federico,
tanto per iniziare devi sapere subito, che se mi sono preso alcune libertà di espressione nei confronti di Alessandro è perchè ci conosciamo benissimo,inoltre credo anche che nella fattispecie lo stesso Alessandro non abbia bisogno di "avvocati per difendersi".
Considerato poi che hai concluso il tuo discorso con una citazione,te ne faccio una anch'io:
"onesto è colui che cerca di adeguare il proprio pensiero alla verità delle cose, disonesto è colui che cerca di adeguare la verità delle cose al proprio pensiero"(anonimo arabo).
Io faccio parte della prima categoria di individui -quello che io indico con il 15% di italiani-.
Ciò premesso, per sgombrare il campo da ogni dubbio, aggiungo ancora che non sono affatto il tipo di persona, come tu dici, che si nasconde dietro uno pseudonimo (nikname) per sfogare le proprie frustrazioni, ire, e quant'altro; sono una persona umilissima che vive del suo onesto e nobile lavoro a servizio della collettività ... come vedi, anch'io sono "un dipendente di qualcuno". Ed è proprio perchè sono cosciente di questo, che cerco di fare del mio meglio per rispondere alle esigenze di chi "effettivamente" è il mio datore di lavoro, cioè "i contribuenti", ovvero cerco di adeguare il mio pensiero alla verità delle cose, alla realtà.
La realtà mi dice, è cronaca di tutti i giorni, che siamo di fronte, in senso politico, ad Istituzioni quasi al collasso, e la conseguenza è l'anarchia civile e l'impunità. Siamo di fronte ad Istituzioni politiche deboli che hanno scarso controllo di molta parte del territorio, anche per la presenza di un alto tasso di criminalità e di corruzione, a cui concorrono molte volte anche rappresentanti delle Istituzioni politiche stesse. Siamo di fronte all'incapacità di Istituzioni politiche di distibuire beni e servizi ai cittadini, e la conseguenza è la mancanza di rispetto e senso di appartenenza allo Stato. Siamo di fronte ad Istituzioni politiche che hanno scarsa autorità nel far rispettare le regole ... perchè esse stesse non le rispettano ... a proposito ti consiglio di leggere il libro "Gomorra" di R.Saviano", per renderti conto che stiamo spendendo miliadi di euro per costruire istituzioni ed esportare democrazia all'estero (attività di per sè nobilissima e necessaria per l'intera umanità) quando in verità abbiamo estremo bisogno di farlo prima a casa nostra.
Siamo quindi per questo di fronte ad Istituzioni politiche che hanno perso il senso di attività di "delega" data loro dai cittadini, e di condivisione dei valori, quest'ultimi essenziali per la solidarietà e il benessere sociale. L'assenza di questi volori crea malessere sociale che si trasforma in tutto ciò che di negativo vediamo e tocchiamo quotidianamente, e sempre a danno dei comuni cittadini onesti, i quali però si rendono conto dei problemi soltanto quando ne vengono colpiti direttamnte o indirettamnete.
Tutto ciò per ribadirti che la mia non è frustrazione, ma solo consapevolezza di essere testimone di una intera classe politica (tutta) che bada soltanto ai propri interessi e al mantenimento del proprio potere, quindi non più meritevole di fiducia, partecipazione e confronto dialettico.

Ad majora.


Inserito il 02 marzo 2007 alle 22:47:16 da marcom.  0/5
 
Una domanda per Birichino: le tue considerazioni sono sicuramente condivisibili relativamente all'analisi delle cose (anche se a mio avviso un pochino pessimistica). Quello che sfugge e' la tua proposta sulle azioni che i cittadini devono attuare per tentare di modificare questo "andazzo".
Marco
Inserito il 06 marzo 2007 alle 13:58:16 da ortensia.  0/5
 
In relazione all'andamento del 404 io non sono mai riuscita a capire perchè hanno spostato il capolinea a Ponte Mammolo. E' ovvio che se il capolinea è Rebibbia, come mi sembra era qualche anno fa, la corsa è più veloce. Da Rebibbia a Ponte Mammolo c'è la metro. Inoltre secondo me è necessaria una linea che arriva in via U. Ojetti
Inserito il 12 marzo 2007 alle 14:30:12 da birichino.  0/5
 
Ecco la risposta per marcom. E' postata dal blog di Beppe Grillo.

Esistono persone come me, come voi, che vivono in un mondo a parte. Un mondo parallelo dove i desideri si avverano. Una realtà di fiaba dove si va in pensione dopo due anni e pochi mesi, i Pacs ci sono già, si viaggia gratis, si percepisce uno stipendio da favola. Un mondo in cui i pregiudicati sono ben voluti e numerosi. In percentuale tale da superare i quartieri più malfamati d’Italia. In cui un corruttore di giudici può fumare il suo sigaro e rilassarsi a spese nostre. Un posto ideale con macchine blu e portaborse. Chi ha la fortuna di viverci vuole condividere con noi la sua felicità. E lo fa tutti i giorni nelle trasmissioni televisive, radiofoniche, sui giornali. Non importa ciò che dice, ma che lo possa dire.
Un luogo dell’Ideale, della democrazia compiuta con persone elette dai segretari di partito. Un cerchio del Paradiso con pregiudicati, avvocati, giornalisti, dipendenti dello psiconano, sindacalisti e funzionari di partito. Non rappresenta gli italiani, ma il Sogno italiano sì. Quella aspirazione alla ricchezza e al potere senza meriti, senza intelligenza, senza onestà che è nei nostri geni. Questo mondo è un incantesimo figlio della legge elettorale e dei media.
Lo scorso anno ho proposto di limitare a due i mandati elettorali, di non candidare pregiudicati, di permettere al cittadino di votare una persona e non un partito. Proposte che avvicinano la politica alla realtà. Che permettono un ricambio del sangue in Parlamento. Adesso non ci credo più. Non penso che sia possibile scalfire questa classe, l’unica vera classe in Italia, con referendum o proposte di legge. Una corporazione autoreferenziale che non vuole perdere nessuno dei suoi privilegi. L’unica possibilità è isolarla, svuotarla di significato, prendendo il controllo delle realtà locali. Un passo alla volta. Sostituendo i partiti con i movimenti e le liste civiche. Nel tempo, quel mondo a parte comincerà a svanire e ne rimarrà solo l’involucro. Le persone che lo popolano ci appariranno come in realtà sono. Dei dipendenti infedeli e, quasi sempre, incapaci. RESET!

Postato da Beppe Grillo il 11.03.07 18:48 | Politica |
Scrivi | Trackback



 
Log in
Username
Password
Memorizza i tuoi dati:

Seguici su Facebook

Scrivere al Comitato

E-Mail


E-Mail Certificata (PEC)


Form di Contatto


Social Network


Decoro Urbano

Lavori in corso

Progetti:

 ADSL

 Aree Verdi

 B. Antirumore

 Centrale del Latte

 Elettrodotti

 Linee ATAC

 Piano di Zona

 Pista Ciclabile

 Scuole

 TPL e Metro B

 Viabilità


Notizie Varie

Direttivo:
 Assemblea 2015
 Assemblea 2014
 Assemblea 2012
 Assemblea 2010
 Assemblea 2009

Iniziative Speciali:
 Guerrilla Gardening

Laboratorio V:
 Emerg. Periferia
 Varie

Succede a Roma:
 Iniziative culturali

Concorsi:
 100 Parole
 Tutti fotografi

Casal Monastero sul Web:
 Wikipedia Link esterno


Meteo


Dettaglio


Statistiche

 

Html CSS Valido! CC MySQL

©2005 - 2015 A.S.S.C. Casal Monastero - Via Poppea Sabina 71 - 00131 Roma - P. IVA: IT97157230588 - Orario: Venerdì / Sabato dalle 17.00 alle 19.00
Note legali - Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7 da Massimo Moretti - Per problemi al sito contattate il Webmaster